14 Dicembre 2017
[]
news
percorso: Home > news > Roma

Riccione, poker di medaglie per il G.S. VV.F. Fiamme Rosse ai Campionati Italiani Open di Nuoto

05-12-2017 22:40 - Roma
Simona Quadarella sul gradino più alto del podio
http://www.vigilfuoco.it/sitiSpeciali/GestioneSiti/notizia.asp?codnews=45377&s=2


Il G.S. Fiamme Rosse è Socio Benemerito dell´UNVS

Gli atleti delle Fiamme Rosse, Simona Quadarella e Lorenzo Mora, chiudono con un ricco bottino di 4 medaglie, 2 d´oro e 2 d´argento, i campionati italiani assoluti di nuoto che si sono svolti nella piscina comunale di Riccione l´1 ed il 2 dicembre.
Simona Quadarella, già qualificata di diritto per i Campionati Europei di vasca corta, previsti a Copenaghen dal 13 al 17 dicembre, pur non avendo finalizzato la preparazione per la rassegna tricolore, ha conquistato 2 medaglie d´oro grazie anche alla consueta maturità tattica e gestionale delle gare.
Negli 800m stile libero è partita subito forte portando tra sé e le avversarie un buon margine di vantaggio che le ha permesso di gestire la seconda parte di gara in sicurezza ed andare a vincere, con il buon riscontro cronometrico di 8´19"34, su Martina De Memme (Esercito) e Diletta Carli (Fiamme Oro).
Nei 400m stile libero, invece, consapevole di non avere una grande velocità di base, per lei specialista dei 1500m, ha lasciato sfogare le avversarie per i primi 200 metri per poi impostare una schiacciante progressione nella seconda parte di gara che le ha consentito di imporsi, con il personale di 4´04"64, su Erica Musso (Fiamme Oro) e Linda Caponi (Carabinieri).
Altrettanto ottime le prove di Lorenzo Mora che, dopo aver sfiorato il pass di qualificazione per i Campionati continentali nel corso della stagione, è riuscito a strappare per ben 2 volte, nei 100 e 200 metri dorso, il biglietto per Copenaghen.
Specialista della vasca corta, l´atleta delle Fiamme Rosse ha fatto valere la sua superiorità tecnica nelle fasi di apnea ma ha incontrato sulla sua strada un ritrovato e sorprendente Simone Sabbioni (Esercito), primatista italiano del Dorso su tutte e tre le distanze di gara.
La gara dei 100 dorso si è nuotata su ritmi altissimi con 7 dei 10 migliori performers all-time italiani presenti nella stessa serie. Sabbioni si è subito sfilato seguito da Mora, unico atleta in grado a tenergli il passo per i primi 3/4 di gara; nell´ultima vasca però l´atleta dei Vigili del Fuoco ha dovuto cedere e, nonostante il crono di 50"81 che gli vale il personale e la seconda prestazione all-time con il costume in tessuto, si è dovuto accontentare della seconda piazza dietro l´atleta dell´Esercito che stampa un crono di 49"96, nuovo record italiano della specialità e primo performer ad abbattere il muro dei 50".
Nei 200 dorso, invece, la sfida Sabbioni-Mora si è consumata a distanza; la logica delle competizioni a serie ha portato, infatti, l´atleta dell´Esercito ha gareggiare in solitaria nella serie più lenta, complice un tempo di iscrizione molto alto, negando al pubblico lo scontro diretto tra i due. Sabbioni ha vinto la seconda serie in 1´50"00, a soli 15 centesimi dal suo precedente primato nazionale, mentre Mora ha vinto la prima serie in 1´51"68 stabilendo il personale ma cedendo così, per soli 68 centesimi, il gradino più alto del podio all´atleta dell´Esercito.
Per gli atleti delle Fiamme Rosse, che saranno a breve nuovamente impegnati nella rassegna continentale dei campionati di nuoto, sono arrivate puntualmente le congratulazioni dei vertici del Corpo.

SIMONA QUADARELLA è SOCIA UNVS "ambasciatrice" dei Valori dello Sport e TESTIMONIAL dell´ASSOCIAZIONE




Fonte: UNVS Roma - Rassegna Stampa Vigili del Fuoco

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]